Il Systema

STORIA DEL SYSTEMA

Lo stile dell’arte marziale russa risale al decimo secolo. Durante la propria storia, quest’enorme nazione che è la Russia si è trovata a dover respingere invasori provenienti da ogni punto cardinale. Ogni aggressore aveva il proprio distinto modo di combattere e di usare le proprie specifiche armi. Le battaglie avevano luogo su ogni tipo di terreno (pianure aride, laghi e fiumi ghiacciati, boschi ecc) e in ogni periodo dell’anno, e spesso vedevano i Russi in grande svantaggio numerico.
Come risultato di questi fattori, i guerrieri russi acquisirono uno stile che combinava un forte spirito combattivo con delle tattiche estremamente innovative e versatili ma al tempo stesso pratiche, letali ed efficaci contro qualsiasi tipo di nemico e in ogni circostanza. Questo stile era naturale e libero, senza limitazioni o regole rigide (tranne per quelle morali). Ogni tattica era fondata su reazioni istintive, caratteristiche personali e punti di forza, fatta apposta per essere appresa velocemente.
Con la presa del potere nel 1917, il governo comunista iniziò a reprimere tutte le tradizioni nazionali. Chi praticava l’antico stile di combattimento poteva essere severamente punito. Tuttavia, le stesse autorità si resero subito conto del valore di questo sistema, e lo tennero riservato esclusivamente per l’addestramento di alcune Unità Operazioni Speciali.
Nelle nostre scuole, e tramite il materiale didattico, è ora possibile imparare questo affascinante stile di combattimento, e vedere in prima persona perché è stato detto che il Systema russo ha aperto una nuova dimensione nel mondo delle arti marziali.

ASPETTI FILOSOFICI DEL SYSTEMA

Nel Systema, la sinergia fra tre componenti concorre a creare un VERO GUERRIERO: Abilità Combattive, Forte Spirito e Corpo Sano. Il corpo deve essere libero da ogni tensione, pieno di resistenza, flessibilità, disinvoltura del movimento e potenziale esplosivo. Lo spirito o stato psicologico deve essere calmo, libero da rabbia, risentimento, autocommiserazione, paura, delusione e orgoglio. Le abilità combattive includono movimenti che siano potenti e precisi, istantanei e efficaci, spontanei, astuti e vari, cioè da vero professionista.

C’è una ragione per la quale l’Arte Marziale Russa è chiamata Systema. Essa è un set completo di concetti e modalità di allenamento che migliorano la vita di chi lo pratica. In questo caso, acquisire le abilità marziali è un modo di migliorare le funzioni di tutti e sette i sistemi fisiologici del corpo e dei tre livelli di abilità umane: quelle fisiche, quelle psicologiche e quelle spirituali.

La chiave del Systema consiste nel principio di non distruzione. L’obbiettivo è far sì che il proprio addestramento o la propria attitudine non danneggino il corpo e la psiche del praticante e dei suoi compagni di allenamento. Il Systema è stato concepito per creare, costruire e rinforzare il corpo, la mente, la propria famiglia o la propria terra.

Il Systema storicamente ha avuto anche un altro nome: “poznàj siebjà” cioè “conosci te stesso”. Cosa significa esattamente “conoscere sé stessi”? Non si tratta solo di scoprire quali sono le proprie qualità e debolezze; ciò è bene, ma non è sufficiente. L’addestramento nell’Arte Marziale Russa è uno dei metodi più sicuri per scoprire davvero quali sono i propri limiti, per vedere davvero quanto siamo valorosi e quanto siamo deboli. Permette di acquisire la vera forza d’animo, quella che proviene dall’umiltà e dalla sincerità nel ricercare il proprio scopo nella vita.